Povera Sara Povera Nera, da una storia vera

Tra queste numerose schiave ci stava Sara, la nera – un nome che ho ovviamente inventato, così come parte della vicenda.
Sara era una piccina di quasi dodici anni, non ancora formata del tutto, caduta in una delle improvvise retate-bonifica de la Police, e destinata al rimpatrio coatto. La piccola Sara, come tutte le altre sue compagne, era stata vittima delle infide Maman, veniva da un villaggio e dalla povertà estrema. Era divenuta succube delle pratiche voodoo, incagliata dagli stupri subiti e intimorita dai ricatti di estrema violenza perpetrati sino la famiglia d’origine.

Leggi il seguito