Povera Sara Povera Nera, da una storia vera

Tra queste numerose schiave ci stava Sara, la nera – un nome che ho ovviamente inventato, così come parte della vicenda.
Sara era una piccina di quasi dodici anni, non ancora formata del tutto, caduta in una delle improvvise retate-bonifica de la Police, e destinata al rimpatrio coatto. La piccola Sara, come tutte le altre sue compagne, era stata vittima delle infide Maman, veniva da un villaggio e dalla povertà estrema. Era divenuta succube delle pratiche voodoo, incagliata dagli stupri subiti e intimorita dai ricatti di estrema violenza perpetrati sino la famiglia d’origine.

Leggi il seguito

Il bambino selvaggio, tratto da una pièce di Céline Delbecq

I Minori Stranieri Non Accompagnati rappresentano il più recente fenomeno dell’emergenza immigrazione che coglie impreparate le comunità locali nella gestione dell’accoglienza e dell’integrazione dei soggetti più vulnerabili. Il silenzio sul sistema di protezione dei minori è stato interrotto dalla legge approvata il 29 marzo 2017 che promuove lo sviluppo dell’affido familiare come strada prioritaria di accoglienza rispetto alle strutture, secondo il principio del Superiore Interesse del Minore.
Il monologo teatrale “Il bambino selvaggio”, liberamente tratto dalla pièce di Céline Delbecq, intende promuovere un’occasione di riflessione per sviluppare sensibilità e disponibilità sull’affido familiare nel sistema di accoglienza.

Leggi il seguito